salta al contenuto

Violazione obbligo scolastico o formativo

 

Impegno degli Uffici Giudiziari Minorili di Taranto per monitorare e

 limitare le violazioni dell’ obbligo scolastico o formativo

 

Recapiti per le segnalazioni :  e-mail   procmin.taranto@giustizia.it

fax  099 / 7343556 – 7343842

numero verde   800 - 250411

 

 Gli Uffici Giudiziari Minorili di Taranto sono,  fin dalla loro istituzione nel 1994, impegnati nel monitorare e contenere il diffuso fenomeno della dispersione scolastica, inteso come violazione dell’obbligo scolastico o formativo, con situazioni di pregiudizio per gli alunni minorenni.

 

Per comprendere le dimensioni del fenomeno, è sufficiente ricordare che nel 2010 sono stati segnalati alla Procura per i minorenni oltre 600 casi di alunni minorenni  inadempienti, appartenenti agli istituti di istruzione di primo e secondo grado di Taranto e della Provincia.

 

Pertanto  la Procura per i minorenni, di concerto con il Tribunale per i minori  e grazie alla collaborazione dei Dirigenti Scolastici e dei Docenti degli Istituti Scolastici della Provincia di Taranto, assume periodicamente iniziative di sensibilizzazione al rilevante problema della dispersione scolastica.

 

All’inizio di ciascun anno scolastico viene inviata alle scuole una specifica richiesta, finalizzata a ricevere la segnalazione immediata di tutte le situazioni di inadempienza scolastica e di pregiudizio degli allievi minorenni in ambito scolastico.

 

I dirigenti scolastici sono pertanto invitati a trasmettere alla Procura per i minorenni :

 

1) gli elenchi degli alunni minorenni iscritti, ma che non hanno mai frequentato le lezioni;

2) gli elenchi relativi agli alunni che, pur frequentando inizialmente, ha accumulato un alto numero di assenze o hanno abbandonato la scuola;

3) prima che termini l’anno scolastico, gli elenchi definitivi, riepilogativi degli abbandoni e delle frequenza fortemente discontinua, ovvero la comunicazione dell’assenza dei predetti fenomeni.

 

Ricevute le segnalazioni, la Procura, con la collaborazione degli operatori sociali del territorio, svolge i necessari accertamenti e predispone i ricorsi al Tribunale per i minorenni, per l’assunzione di provvedimenti di recupero dei minorenni inadempienti all’ obbligo scolastico o formativo.